SnapChat entra nel mondo dei giochi: pronto il nuovo “free to play” del noto social!

Il 4 aprile è stata una giornata in qualche modo storica per il celebre social “Snapchat”. L’applicazione multimediale statunitense ha infatti tenuto il suo primissimo summit per i partner, in cui ha annunciato una serie di nuove iniziative ed offerte. Ma la più importante, sicuramente, è quella che riguarda i progetti dell’azienda per il lancio di Snap Games, una vera e propria piattaforma di gioco online che vive direttamente nell’applicazione messaggistica social e che comprenderà, al suo interno, anche la pubblicità video. Significa, per Snapchat, entrare nel mondo, complesso e variegato ma sicuramente proficuo, dei giochi online.

Quella che sembra essere un’uscita redditizia per questa piattaforma per condividere foto e video, è una progressione naturale, dal momento che si prevede che, entro il 2021, il mercato dei giochi da mobile raggiungerà quota 100 miliardi di dollari. Una crescita continua e inarrestabile. Una crescita che porta delle conseguenze: Apple e Google hanno già annunciato nuove piattaforme di gioco, ma l’approccio, in questo caso, è diverso da azienda ad azienda. Apple ha lanciato Arcadia, Google ha risposto con Stadia. Ma Snapchat punta a differenziarsi e vuole farlo tramite il modello, vincente negli ultimi anni, del “free-to-play”, ovverosia giochi creati da sviluppatori indipendenti e giochi creati da sviluppatori di applicazioni, col controllo IP, totalmente gratis. Per l’abilitazione del modello free to play, Snapchat dovrebbe vendere, e venderà, annunci di sei secondi pubblicati dentro lo stesso gioco, con una momentanea interruzione dell’esperienza di gioco ma con il mantenimento dei contenuti gratuiti per tutti gli utenti. Gli annunci servono, chiaramente, a far risparmiare denaro ai giocatori, mentre sarà interessante vedere la reazione dell’utente a queste interruzioni. Altro punto importante è aspettare e vedere se e come Snapchat deciderà di integrare i premi dentro ai giochi, come incentivi per gli annunci. Sembra, infatti, che la visualizzazione degli annunci non sia obbligatoria, ma potrebbe essere saltata.

Gli annunci saranno chiaramente linfa vitale per le entrate incrementali di Snapchat e sono in realtà la premessa dietro la creazione di Snap Games. Ma al di là dei ricavi provenienti dalle pubblicità, la speranza è che la piattaforma di gioco aumenti anche il tempo per gli utenti da trascorrere dentro l’app. Ma tutto ciò non è ovviamente garanzia di successo, che nel settore dei videogames è sempre raggiunto da giochi aggiornati, con profonda e ricamata storytelling, partecipazione e colpi di scena che impediscono il sopraggiungere della noia per l’utente. Per Snapchat infatti sarà fondamentale garantire che il portafoglio di giochi offra sfide eterogenee e continue. L’aspetto più importante, forse, per Snap Games, è la possibilità, per la piattaforma, di integrarsi perfettamente e incoraggiare l’interazione social durante l’esperienza di gioco, senza necessità di download e con la possibilità di fare login subito e velocemente tramite l’applicazione.

L’industria del gioco continua una crescita smisurata e a ritmi impressionanti, e nuove piattaforme, come Snap Games, continueranno a sfruttare l’aumento del consumo di giochi in vari formati e dispositivi. Con la crescita di queste piattaforme aumentano anche le possibilità pubblicitarie, fondamentali per i marchi, come SnapChat, che devono essere coinvolti e competitivi in ambienti che non solo hanno un pubblico desiderabile ma che mantengono anche l’attenzione e prolungano i tempi di visualizzazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *