Si stima che 900.000 giapponesi siano dipendenti dal gioco d’azzardo

Mentre il governo giapponese prepara il disegno di legge che andrà a regolamentare i futuri casinò da installare nel paese in seguito all’approvazione da parte del parlamento della legislazione speciale per creare nuovi centri di svago avvenuta lo scorso anno, una recente indagine ha rilevato che 900.000 giapponesi soffrono di dipendenza dal gioco d’azzardo, in particolare dalle popolari macchine da gioco Pachinko.

Il pachinko è tra le poche opzioni di giochi di scommesse legali e la più popolare tra i cittadini giapponesi. Le macchine di pachinko racchiudono caratteristiche delle tradizionali slot machine e quelle del flipper. Sono state diverse le preoccupazioni relazionate alla loro dipendenza e proliferazione espresse nel corso degli anni, ma gruppi come la Rete di Supporto per Recupero da Pachinko, avvertono che non sono state prese misure adeguate per contrastare il problema della dipendenza da gioco d’azzardo.

L’indagine è stata condotta a livello nazionale coinvolgendo 9.000 uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 79 anni, da alcune università e gruppi di sostegno per le persone con dipendenza da pachinko

Dopo aver identificato la parte degli intervistati che ha affermato che il gioco aveva in qualche modo influenzato la propria salute mentale, il lavoro, le relazioni personali o l’economia familiare, i ricercatori hanno stimato che quasi un milione dell’intera popolazione del Giappone potrebbe essere in lotta con una forma o un’altra di dipendenza da pachinko.

Non è mai stata svolta alcuna ricerca simile in passato, quindi non potevamo disporre di dati” ha spiegato Naoyuki Nishimura, fondatore della ONG Pachinko Recovery Support Network, con sede a Okinawa

Adesso siamo consapevoli della gravità del problema, forse siamo ancora in tempo per elaborare progetti che possano aiutare quelle persone che vogliono smettere di giocare, ma mi preoccupa cosa accadrà quando apriranno i primi casinò“, ha aggiunto.

Il governo giapponese ha legalizzato il gioco di scommesse nei casinò alla fine dello scorso anno e attualmente sta preparando una nuova normativa che dovrebbe regolamentare l’industria del gioco d’azzardo in futuro.

L’opinione pubblica è divisa tra coloro che sostengono l’iniziativa, sottolineando i benefici economici che potrebbero portare alla città e coloro che si preoccupano delle infiltrazioni della criminalità organizzata nel settore dei giochi. Altri ancora temono che la dipendenza dal gioco d’azzardo potrebbe aumentare.

I governi di Osaka, Tokyo, Okinawa e Yokohama intanto intavolano trattative con gli operatori stranieri o nazionali per avviare la costruzione dei complessi di casinò integrati. Il primo di questi sarà probabilmente pronto ad ospitare il suo primo giocatore nel 2023.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *