8 miti da sfatare sul gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo, come molte altre attività sulle quali non abbiamo alcun controllo psicomotorio, inevitabilmente ha generato nel corso dei secoli una serie di miti e superstizioni. Cabala, manfrine e varie strategie sono popolarmente note nelle sale da gioco e nei classici casinò terrestri, che variano da come vincere alla roulette, a come ottenere il jackpot alle slot machine.

La maggior parte dei giocatori credono fermamente nella cabala o nel loro numero preferito ogni volta che si cimentano su uno dei giochi d’azzardo più popolari, nel quale depositano le speranze di veder rimpinguato il loro conto bancario. Le “stampelle della fortuna” possono essere varie: amuleti, date speciali, o un qualsiasi indumento o oggetto, indossato “come trucco scaramantico” per vincere il banco.

Il gioco della roulette è sempre stato popolare tra gli scienziati e i matematici. Ma si è scoperto che la roulette è un gioco completamente governato dal caso e non da tecniche matematiche o scientifiche che possano far sì che un giocatore vinca la partita. Tuttavia la crescente popolarità del gioco, ha contribuito ad alimentare i miti che gli girano intorno.

1. “Tutti gli anelli della roulette sono uguali”. E’ il mito più popolare e ovviamente ciò non corrisponde a verità. Esistono due tipi di roulette: la roulette americana e la roulette europea. Nella roulette europea ci sono 37 buche e le probabilità di vincita sono del 2,7%, mentre nella roulette americana ci sono 38 buche e il vantaggio è del 5,25%. Pertanto, è chiaro che i giocatori hanno più probabilità favorevoli se giocano alla roulette europea.

“La roulette, come tutti i giochi d’azzardo nei quali è presente un banco, garantisce al banco stesso una percentuale matematica di vantaggio sul giocatore, che in questo caso risulta essere del 2,70% circa, una percentuale tutto sommato esigua rispetto a giochi tipo il Lotto o il Totocalcio dove la stessa è addirittura del 60% circa”.

2. Un altro mito di questo gioco è “che si può vincere utilizzando sistemi matematici”. La roulette è un gioco d’azzardo e non esistono sistemi che determinano “il comportamento” della pallina. E’ un errore credere che se un giocatore vince più volte, è perché sta usando un sistema matematico. Nessun sistema può determinare la vincita o la perdita di un giocatore, possono solo aumentare le probabilità che ha a disposizione per vincere.

3. Alcuni giocatori pensano che puntando allo zero possono aumentare le probabilità di vincita. Questo non è possibile perché i casinò online fanno uso di un generatore di numeri casuali, secondo il quale i numeri sono scelti a caso per garantire un gioco equo.

4. Gli appassionati hanno l’idea che tutte le caselle in cui la sfera d’argento non è si mai fermata, per un certo periodo di tempo, hanno più probabilità di uscire, e per questo prendono nota di tutti i giri per poi puntare su questi “numeri addormentati”.

Il mito più popolare per chi invece preferisce giocare alle slot machine è che sia facile da battere e pertanto che vi siano tantissime probabilità di diventare milionari. Tutto ciò è molto lontano dalla realtà.

5. Queste macchine sono progettate esclusivamente per servire da intrattenimento. Intascare il milionario jackpot progressivo comporta una grande dose di fortuna da parte del giocatore. Le slot sono casuali al 100%, e ciò significa che ogni risultato è diverso da quello precedente. Non riceverete mai un premio basato sulla quantità di soldi scommessi, in quanto tutto è regolato dal Random Generator Number.
“Basandosi su dati statistici, possiamo però affermare che vincere un jackpot milionario nelle slot machines presenti nei casino online è estremamente difficile: le probabilità vanno da 1 su 20 milioni ad 1 su 40 milioni. Per intenderci, le probabilità di fare 5 al Superenalotto sono circa 1 su 1,250,000”.

6. Un altro luogo comune è quello che le slot situate nella parte anteriore del casinò assegneranno premi più prestigiosi. Questo è completamente falso. Ogni macchina è regolamentata, e la legge del casinò non consente di modificare una macchina per offrire ai giocatori metodi più facili o più difficili di vincere.

7. Tirare la leva invece di premere il tasto premia: è un altra falsa credenza. Ogni macchina ha un generatore di numeri casuali. Ciò significa che non importa quello che fai con la macchina, poiché sarà il caso a determinare l’esito. Una volta premuto il tasto o tirata la leva, la macchina ha già stabilito il risultato, quindi non vi è alcuna differenza tra il tirare la leva o premere il pulsante, perché il risultato non dipende assolutamente da questa cosa. Sono lì come elementi decorativi.

Molti giocatori di queste macchinette pensano che sia possibile cambiare il risultato della puntata in base alla forza o in base al tempo in cui si mantiene premuto il tasto o si tira la leva. Nelle prime macchinette, la quantità di giri che compievano i rulli dipendeva dalla forza, ma nessuno poteva garantire che il risultato fosse migliore a causa della dipendenza del caso. Attualmente le macchinette sono impostate elettronicamente, in modo che non pregiudica né il tempo né la forza con cui viene premuto il pulsante di azione o con cui si tira la leva.

8. Il mito più popolare è la convinzione che se una di loro ha appena consegnato un jackpot (un grande premio) non se ne può vincere subito un altro. È abbastanza comune tra i giocatori, quindi è sempre importante ricordare che i risultati sono casuali. Solo perché la macchina ha premiato non significa che non può ri-premiare di nuovo. Se un giocatore ha appena vinto un jackpot, le probabilità di vincere non saranno diverse da quelle con cui ha già vinto una prima volta.

Vuoi tentare la sorte nei casinò AAMS? Approfitta delle nostre offerte, clicca qui!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *